Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_amman

Rapporti_bilaterali

 

Rapporti_bilaterali

 

Rapporti Economici Bilaterali


La presenza economica italiana in Giordania si caratterizza più sotto il profilo commerciale che sotto quello degli investimenti produttivi, anche se gli ultimi anni hanno registrato un notevole impulso alle relazioni commerciali bilaterali, a partire dal Jordan – Italy Business Forum di Milano (ottobre 2009), seguito dal Forum Economico di Amman (giugno 2010) e da varie missioni settoriali realizzate nel corso del 2010 (nei settori dell’energia nucleare civile e dei trasporti).

La bilancia commerciale bilaterale è tradizionalmente favorevole all’Italia.

Le nostre esportazioni ammontano ad oltre il 90% del valore complessivo dell’interscambio.

Secondo i dati Istat, prendendo a riferimento i primi sei mesi del 2011, le nostre esportazioni hanno avuto un incremento eccezionale di oltre il 62% rispetto allo stesso periodo del 2010, superando quota 320 milioni di euro, nonostante il periodo di crisi economica globale.

Nello stesso periodo le importazioni sono rimaste sostanzialmente stabili, attestandosi sui 36,2 milioni di euro.

Le principali voci merceologiche del nostro export sono rappresentate da prodotti petroliferi raffinati, gioielli e oreficeria, metalli preziosi e non ferrosi, macchinari vari. 

A seguito di una dinamica così favorevole, l’Italia si posiziona per la prima volta al primo posto tra i paesi dell’Unione Europea fornitori della Giordania, con una quota di mercato del 14,9% - seguita dalla Germania che aveva sempre finora detenuto il primato con ampi margini di differenza.

A livello globale, l’Italia è il terzo fornitore del Regno (dopo Arabia Saudita e Cina), mentre occupa il sesto posto nel computo dell’interscambio complessivo.


132